Eni falso breakout e ripartenza

Eni falso breakout e ripartenza

Settimana interessante per ENI che ancora una volta da prova di grande valenza tecnica.

Tutto inizia  con  il falso breakout di area 14,00,   volutamente provocato dalle grosse banche per fare razzia di stop loss di piccoli trader onde alleggerire ancora una volta i loro conti correnti.

Durante la giornata, infatti,  il prezzo si appoggia ai 14 euro e più volte  lo “brekka” al ribasso per qualche ora, tornando leggermente su e ridiscendendo,  facendo una sorta di oscillazione che ha sicuramente fatto scattare numerosi ordini di vendite allo scoperto.

Il prezzo poi, accelera al ribasso con convinzione, dando maggior valore al breakout e facendo entrare al ribasso anche gli scettici che prima non ci avevano creduto.

Noi non siamo entrati, anche perchè il nostro oscillatore, in intraday ci dava sempre più conferma della falsità del segnale, indicando sempre più  divergenza rialzista proprio sotto area 14, anzi in verità ci preparavamo ad aprire una posizione long, cosa fatta successivamente con successo.

Il prezzo poi  tocca il supporto statico di ottobre 2016 in area 13,85 e da li inizia correttamente a risalire sul finale di seduta.

Ovviamente, come sempre accade in tale fase,  scattano gli stop dei ribassisti che per salvare il salvabile, chiudono in perdita le posizioni short aperte qualche ora prima, fornendo ulteriore carburante rialzista.

Il prezzo rientra sopra i 14 dando seguito alle due successive giornate improntate al rialzo.

Molto interessante sarà adesso  il superamento di 14,55 che calamiterebbe i prezzi almeno sino al contatto con la trendline ribassista partita dai massimi di inizio anno.

Fate però sempre attenzione ai breakout, spesso sono trappole sapientemente preparate dalle “menti raffinate ad alta capitalizzazione”

 

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>